I riflessi primitivi (infantili) sono movimenti automatici e ripetitivi, essenziali per lo sviluppo del controllo della testa, il tono muscolare, l'integrazione sensoriale e lo sviluppo. Costituiscono la base dei nostri riflessi posturali, che durano tutta la vita. Questi riflessi primitivi emergono nell'utero e nell'infanzia e si inibiscono man mano che i movimenti fanno il loro lavoro e i movimenti diventano più praticati e controllati. Quando ad un bambino è stata data l'opportunità di svilupparsi liberamente e naturalmente, i riflessi primitivi si integrano e non sono più attivi. Quando i riflessi primitivi rimangono attivi, allora possono emergere molte difficoltà.

primitive reflexes

L'integrazione incompleta dei riflessi primitivi può essere una causa di ADD/ADHD, autismo, difficoltà di apprendimento, ritardo dello sviluppo, disturbi dell'integrazione sensoriale, disturbi della vista e dell'udito, difficoltà comportamentali, ed estrema timidezza, mancanza di fiducia, dipendenza, sforzi inefficienti, fatica e sentimenti costanti di oppressione. I Movimenti Ritmici aiutano i bambini e gli adulti a completare i primitivi modelli di riflesso e a trasformare le problematiche integrandole.

Da molto presto in utero, i movimenti dei riflessi primitivi aiutano letteralmente a sviluppare il cervello. I movimenti stabiliscono i modelli di reti neurali e mielinizzazione dei percorsi che permettono la connessione delle varie aree del cervello che sono così importanti in seguito per l'apprendimento, il comportamento, la comunicazione, le relazioni e il benessere emotivo.

L'integrazione dei riflessi primitivi è importante perché:

Sono la base del nostro sistema nervoso e della nostra capacità di movimento.
Hanno origine nel tronco cerebrale. Questa zona del cervello è responsabile della sopravvivenza. Se sotto stress ci stiamo ancora muovendo qui, allora non siamo in grado di accedere facilmente alla nostra corteccia prefrontale dove possiamo elaborare e analizzare le informazioni. Invece rimaniamo in sopravvivenza e stress.
Man mano che invecchiamo, i nostri riflessi non integrati innescano la risposta di Lotta e Fuga anche quando non c'è una ragione 'logica' per lo stress. Così il comportamento stressato diventa un modello di risposta.
Quando i nostri movimenti provengono da modelli di movimento primitivo riflesso attivo, allora ci sono delle problematiche con la coordinazione. Questo può portare a difficoltà di lettura e scrittura, ritardi nel linguaggio e nel discorso, disorganizzazione, agitarsi, concentrazione, ecc. Altre sfide possono essere viste in uno scarso controllo della vescica, difficoltà respiratorie, problemi cutanei e avere un dente dolce incontrollabile.
Basso tono muscolare, debolezza muscolare, dolori cronici, scarsa resistenza e affaticamento.